mercoledì, gennaio 23, 2008

Bella e sciupona


Mi premeva un commento alla partita a cui ho assistito in TV lunedì sera in compagnia di un amico pugliese la cui compagine è relegata ad un campionato in anonimato nel girone settentrionale di C, il Foggia per chi non avesse capito.
Dopo un primo tempo deludente in cui l’undici di Agostinelli non riusciva ad imbastire una trama degna di nota è seguita una seconda frazione di gioco in cui è venuta fuori la grinta e la forza di una squadra che confermo sia da categoria superiore.
Tante le occasioni sprecate da sua maestà Arturo Di Napoli che se è vero che fallisce l’occasione del vantaggio dal dischetto però si inventa uno di quei goal alla sua maniera a cui non ci si può che inchinare. Grandioso!
Fa niente che il gol del Crotone scaturisce da una dormita generale della difesa – che però è bene dire è l’unica disattenzione – e da un Pinna che in particolare dimostra negligenza nei fondamentali: il tiro di Ghezzal era parabilissimo se solo il portiere fosse piazzato nella posizione che occorreva. Da rivedere.
La Salernitana in avanti dimostra di essere “Re Artù” dipendente, le occasioni più pericolose partono sempre da sue giocate, il più delle volte deliziose come nell’occasione in cui prende palla, entra in area di rigore e dribblando tra un nuvolo di gambe, cerca di piazzare con tiro morbido sull’altro palo. Il portierone del Crotone (tra l’altro il secondo di Concetti) rimane fermo e questa volta non abbocca tuffandosi al momento opportuno e bloccando palla. Il curvone dietro la porta era pronto a crollare.
Bene Tricarico non solo combattivo e Piccioni a cui manca un po’ di gentilezza nei piedi.
Confermo di non aver visto bene Di Deo nella zona nevralgica del campo e anche Mamede, entrato in corsa, non convince.
Ferraro che stimo molto non mi è apparso in palla, penso che non sia fisicamente al meglio.
Il reparto difensivo soddisfacente a pieno: bene Cardinale, Fusco, Ambrogioni e anche "o animal" Milanese dimostra di non risentire degli anni trascorsi.
Un plauso poi bisogna farlo alla squadra calabrese perché nel primo tempo ha messo in seria difficoltà i granata e ha concesso davvero poco.
Alla fine tra crampi e risentimenti muscolari vale il detto “maglia sudata..” pagnotta guadagnata aggiungo.
La Salernitana ha dimostrato di voler gettare come si suol dire “il cuore oltre l’ostacolo”; la voglia, la volontà, la caparbietà di vincere la gara c’è stata. Nel secondo tempo anche il gioco di squadra ha dato i suoi frutti e il gol della vittoria non è venuto per un puro caso. Le premesse di andare lontano c’erano e sono più che mai vive in questo momento. Ci credo.
Forza Granata
Giulio Delle Serre

4 Comments:

At 10:29 AM, Blogger the opinion maker said...

eh, un Delle Serre inedito. Più magnanimo del solito ma preciso nell'analisi. Mi pare di capire: portiere da rivedere, difesa buona, centrocampo e attacco così così ma grinta e impegno. Buoni segnali gli ultimi due, soprattutto per riprendere il discorso vittorie lasciato in sospeso nel 2007. Mi auguro che il 2008 ci porti la B, per Salerno e noi salernitani lontani dalla città nativa.

 
At 12:59 PM, Anonymous GDS said...

magnanimo finchè si merita!
Salerno deve ritornare al calcio che conta e questa società di certo ha dato segni tangibili di progettualità.

 
At 7:34 PM, Anonymous Pino said...

Ma a Milano la vedete la Salernitana? Secondo me no! Una criica affettuosa, infondo siamo tutti amanti dei Granata. Vincè devo criticare il tuo titolo "Bella e Sciupona".... Sciupona tanto... bella non credo proprio (dall'inizio dell'anno...). Il tuo amico Giulio, perdonami, ma la squadra la vede all'incontrario.... portiere da rivedere, ma se Pinna è l'unico che ha un rendimento costante e ci ha regalato con le sue prodezze almeno tredici punti!!! Milanese (a detta vostra non risente degli anni trascorsi) non ha fatto una partita decente, ed anche Luca Fusco non è che mi sembra molto in palla. Agostinelli poi è meglio che faccia l'allenatore da qualche altra parte, perchè con la squadra che ha dovrebbe avere almeno quindici punti sulla seconda! Grande Re Artù! E speriamo in Cammarata...

 
At 2:12 PM, Anonymous gds said...

Caro Pino non sò TU che partite vedi. Il tuo giudizio mi sembra molto allineato alla stampa locale, ossia in funzione dei risultati e non della gara in questione. Io da Milano non posso di certo vedere tutte le partite e difatti mi limito a quelle poche che ho visto.
Nella partita in oggetto contro il Crotone Pinna non è riucito ad impedire un gol parabilissimo nell'unico tiro vero nello specchio della porta del Crotone. Se poi vuoi che ti rammento l'ABC delle posizioni che deve avere un portiere..
Comunque hai ragione che il portiere ha avuto un buon rendimento sino a questo punto del campionato, è anche vero però che in genere si subiscono poche reti quando la difesa è ben regitrata!
Se poi mi dici che Fusco e Milanese sono sotto tono ti invito a rivedere la gara.
Su Agostinelli invece ti inviterei a leggere un mio commento antecedente all'inizio di campionato piuttoto negativo. Perchè io ho sempre il coraggio di parlare e dire le cose ancor prima che succedano, ossia il contrario della massa!

 

Posta un commento

<< Home