giovedì, dicembre 06, 2007

De Luca: il duro di sinistra

Sabato scorso su Io Donna (setimanale del Corriere della Sera) è uscita una lunga intervista al sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca dal titolo: "Così ho sgomberato il lungomare". Qui accanto lo scatto di apertura del servizio che raffigura il primo cittadino con la spiaggetta di Santa teresa sullo sfondo.

Dall'articolo emerge il profilo di un uomo tutto di un pezzo, a tratti anche spiritoso come quando risponde alla domanda della giornalista: In vacanza con Prodi o Veltroni? E lui: "Con Monica Bellucci".

Etichette: , , ,

8 Comments:

At 3:48 AM, Anonymous GDS said...

Peccato che il nostro Sindaco mantenga il doppio incarico di parlamentare e sindaco. Il trucco della legge in questo caso è davvero ridicolo e De Luca, furbescamente, è riuscito ad aggirare l'ostacolo perchè se diventava prima Sindaco non poteva poi essere eletto come parlamentare, viceversa si!
In realtà la candidatura di De Luca aveva e ha una macchia sulle spalle che ancora non è stata ripulita ed è precedente alla sua elezione a Sindaco di Salerno: indagato per le questione degli appalti ancora non è stato assolto.
In ogni caso chi l'ha detto che i DURI stanno a destra??
Sempre meglio un Vincenzone sceriffo che un armata brancaleone di vecchio stampo che proviene da..dietro i monti Terminio e/o Vesuvio.

 
At 4:04 PM, Anonymous Anonimo said...

Ma andasse a quel paese....sto comunistaccio compagno del cavolo!

 
At 7:01 PM, Anonymous Anonimo said...

Non sono di sinistra, ma avercene Sindaci come De Luca in Italia, è stato uno dei primi a chiedere più potere ai primi cittadini, ha dotato di sfollagente i vigili per tutelare l'ordine pubblico, ha obbligato gli spazzini a svolgere meglio il loro lavoro minacciando di licenziarne un paio, ha sfrattato zingari e prostitute ed ha iniziato a fare "pulizia" pure nel centro storico, MITICO!
Pino

 
At 10:51 AM, Blogger the opinion maker said...

Eh sì, Vincenzo è proprio bipartisan se riesce a mettere daccordo due opposti come gds e pino, rispettivamente di sinistra e di destra. La controprova che il pragmatismo e l'interpretazione del ruolo di politico a servizio e a tutela delle istanze dei cittadini trova l'approvazione un po' di tutti.

Personalmente provo simpatia per De Luca resto tuttavia dell'idea, già espressa ai tempi della sua terza elezione, che troppi anni di potere di una sola persona possano essere in qualche modo dannosi per una comunità. Giulio portava l'esempio dell'indagine per una storia di appalti ancora irrisolta per il piano regolatore e la costruzione di una centrale termoelettrica che è un classico esempio di come dopo un po' certi legami consolidati nel tempo possanno diventare in qualche modo pericolosi. Poi c'è anche il discorso "doppia carica" ancora irrisolto. Non è in discussione però la validità di un sindaco che davvero ha inciso in maniera positiva su Salerno e i salernitani

 
At 9:37 AM, Anonymous GDS said...

Le parole di De Luca fresche di giorni: "Salerno è governata..viviamo in un paradiso se si pensa al contesto territoriale in cui è inserita la nostra città". Sembra che il motto che riecheggia in questo periodo a Salerno sia quello dei "parcheggi liberi".
Poco o tanto non sò!??
Sò che bisogna continuare con azioni coerenti con la linea della legalità e soprattutto di sostanza.

 
At 10:30 AM, Blogger the opinion maker said...

Se ci pensi De Luca ha proprio ragione. Chi viene a Salerno rimane stupito dalla tranquillità della città e non si respira quel senso di insicurezza che si avverte, per esempio andando qualche km più a nord. Rispetto al contesto in cui è immersa, Salerno è un'isola felice.

A proposito, quando vai in ferie e come scendi?

 
At 1:10 PM, Anonymous GDS said...

Io penso che Salerno è ed è stata considerata sempre l'isola felice della Campania. Ricordo gli anni 80, quelli in cui governavano i democristiani prima e i socialisti poi, gli anni in cui la camorra imperversava e mieteva mittime, Salerno riusciva ad essere immune dalla criminalità ben più radicata dei territori vesuviani.
Tra gli anni 90 e il decennio in corso invece ho avuto il sentore che qualcosa sia cambiato in peggio! Magari mi sbaglio ma gli episodi di criminalità sembrano siano aumentati. Mi sento di dire anche che De Luca e le sue amm.ni non c'entrino ma parlare di paradiso mi sembra francamente eccessivo.
Quest'anno anticipo, la settimana prossima sarò già a SA ma rientro il 27, spero di vederti.

 
At 4:24 PM, Blogger the opinion maker said...

Bello, il 22 sarà già in città ;-)

 

Posta un commento

<< Home