sabato, marzo 10, 2007

Il giorno dei Dico

Oggi è il giorno dei Dico.
Lontano da voi - a Madrid per lavoro - sono con voi, ossia per tutelare i soggetti più deboli nella convivenza, superando così disparità e disuguaglianza tra cittadini.

3 Comments:

At 9:08 AM, Anonymous Pino said...

Oggi giorno di DICO in piazza.... in questo paese, ormai, sembra che essere "normali" sia un crimine! Solo i "Diversi" vanno avanti, hanno avuto il coraggio di farmi diventare simpatico persino quel rabino di Mastella!!! Ke il programma di Santoro fosse fatto di comunisti lo si sapeva, un po meno (lo hanno confessato loro) che erano anche FROCI! Io, da separato, dovrei essere il primo a scagliarmi contro la famiglia tradizionale, al contrario la difendo da questa becera campagna denigratoria in atto. Credo che in Italia il diritto di convivere, con chi si vuole (etero o omo) già esista, ma perchè li dobbiamo considerare "FAMIGLIA"? Non parlo solo di famiglia cristiana, ma di famiglia in genere (ricordo che ci si puo pure sposare anche con rito civile). Infine voglio fare una considerazione: la Forza della Famiglia sta nella "procreazione", il sogno di chi vive insieme, nella stragrande maggioranza dei casi, è quello di avere dei figli, come può considerarsi famiglia un unione "naturalmente" sterile?
W LA FAMIGLIA, W IL MONDO NATURALE, W MASTELLA!!!!

 
At 12:50 PM, Blogger the opinion maker said...

credo che il problema dell'Italia invece sia Mastella e affini, non certo i gay.

 
At 8:20 PM, Anonymous Anonimo said...

grande, grandissimo, mitico! condivido pienamente ogni singola parola del signor Pino

 

Posta un commento

<< Home