lunedì, aprile 28, 2008

Ti amo















Ringrazio Pino per la foto

Tre lunghi anni sono passati da quando scrissi questo post poi pubblicato su salernonotizie. Sembrava così incerto il futuro della Salernitana allora, come testimonia quest'altro post ispirato da Giulio.

Tutte cose di cui si era ampiamente dibattutto su "Cosa succede in città". Rileggendo ora i commenti mi rendo conto di quanto amore provino i salernitani per la propria squadra di calcio. Un legame profondo - ben spiegato da Panico nel suo libro "Ritratto di borgesie Meridionali" -, identitario, impresso nell'anima come se fosse scritto nel codice genetico di ogni tifoso. I 30.000 dell'Arechi sono la dimostrazione che nonostante la storia travagliata del club la maglia granata rimane sempre grande motivo di orgoglio per la città, sinonimo di coesione e aggregazione.

La Salernitana è risorta ed è la dimostrazione che senza la gente il calcio non è niente.

















Esplode la festa davanti all'Hotel Salerno (foto a cura dell'amico Geremia)

Etichette: , , , ,

5 Comments:

At 7:06 PM, Anonymous GDS said...

Caro Vincenzo,
basterebbe che mi ricordi con il post di esordio del torneo appena trascorso dal titolo "Vai Salernitana" del 27 agoto 2007 scritto su questo blog con cui annunciavo di credere fermamente al progetto della dirigenza. Tu sai che parlo e mi espongo sempre a priori, qualcuno direbbe facile, ma già allora iniziarono le prime critiche inconcludenti da parte di qualcuno che crede di capire di calcio e invece farebbe bene a credere in altre cose!
In ogni modo grazie Salernitana, si riparte!

 
At 9:44 PM, Anonymous Pino said...

Forza Granata!
Orgoglioso del fatto che hai pubblicato la mia foto della coreografia per il tuo post (io il mio post, devo dire la verità, oltre la scaramazia, lo avevo preparato sabato per pubblicarlo appena rientrato a casa dopo la festa. Cmq per continuare festosamente a polemizzare con GDS gli ricordo delle sue accuse al Mitico PINNA (ha sbagliato solo la partita di Perugia....)la goduria più bella della festa è stato proprio quel rigore parato oltre il 90° con tutto lo stadio a GRIDARE PINNA! PINNA!

 
At 11:35 AM, Anonymous GDS said...

Caro Pino,
Pinna sarà un grande portiere e lo si vede dal rendimento che ha avuto.
Ciononostante non posso esimermi dal criticarlo se in quelle 2-3 partite che ho visto non mi è sembrato sempre all'altezza. Se ti ricordi scrissi "da rivedere" perchè mi piace parlare in base al sano principio del vedere anzichè sentire.
Ti ricordo ancora che i portieri fanno meno errori quando nell'arco di un campionato subiscono poco. Se la Salernitana ha subito 24 reti non credo che il merito sia solo del portiere, piuttosto, in proporzione, alla difesa spettano i maggiori consensi!
In ogni modo Forza granata e forza Pinna

 
At 10:28 PM, Anonymous Pino said...

GDS, su questo hai perfettamente ragione, la difesa è stata, nell'arco del campionato SUPERLATIVA, oltre a Pinna sicuramente il merito va al Grandissimo Capitan Fusco (che alcune volte però eccede nei rinvii alla "Viva il parroco")a Cardinale, ma anche ai Milanese, Troise ecc. cmq io, oltre a Re Artù, una nota di merito particolare la dedicherei a Ciarcià, mi sembra un'ala "vecchia maniera" (da simpatizzante romanista lo accosterei a Bruno Conti)che con le sue serpentine ed i suoi cros a reso meno grigia una squadra che dal punto di vista spettacolare ha cmq avuto sei limiti.

 
At 10:59 PM, Anonymous GDS said...

Concorde in pieno su Ciarcià, io l'avevo definito il miglior acquisto quest'estate (in tempo di campagna acquisti perchè lo avevo già visto all'opera col Crotone). Chiedi al cugino! L'accostamento al mitico Conti mi sembra anche appropriato.
Speriamo ora nei giusti ritocchi, il centrocampo è da rifare: i fratelli Tedesco credo che hanno ancora da dire qualcosa al calcio..li vedrei azzeccati. Di Napoli ha trovato a Salerno l'ambiente ideale e Ferraro non lo cederei perchè ha doti, anche se pare che quest'anno non lo abbia dimostrato. Per la difesa ti confesso che Cardinale è il mio preferito, ha grande personalità ed è maturato moltissimo rispetto agli esordi.
E' bello ora vedere una società che ha sete di vittorie. Continuate, grazie.
Ciao Pinù a presto

 

Posta un commento

<< Home