giovedì, maggio 19, 2005

Last Days di Gus Van Sant


Last Days Posted by Hello
Gli ultimi giorni di Kurt Cobain ? Un lungo tunnel fatto di ombre, inquietudini e paure, mentre tutto intorno frana inesorabilmente nell'abisso.
Ieri al cinema Brera di Milano, ho visto il film del controverso regista Gus Van Zandt su Kurt Kobain, l'ho apprezzato, mi è sembrato tutto sommato rispettoso nei confronti di un personaggio grande e fragile come spesso succede a chi è destinato a lasciare un segno.

Sconsigliato vivamente a chi ama l'azione o a chi dal cinema si aspetta evasione, "Last Days", ritratto nichilista di Kobain, è un film che lascia poco spazio alla speranza e - più in generale - denuncia attraverso il declino consapevole di un uomo , la debolezza, il regresso e lo smarrimento dell'uomo moderno.

Dal vostro Tommy "theopinionmaker"

4 Comments:

At 10:50 AM, Blogger the opinion maker said...

E' gli anni '90; e' la nostra generazione.

A.

 
At 10:13 AM, Blogger the opinion maker said...

..la generazione di sconvolti che non ha più santi ne eroi, per dirla alla Blasco?
Secondo il mio modesto avviso qui i tempi c'entrano poco!
G

 
At 9:36 AM, Blogger polpetta said...

Si scrive Gus Van Sant. Come al solito sono scioccata dalla tua cultura cionematografica!

 
At 5:11 PM, Blogger the opinion maker said...

Ok polpetta, rettifico subito, sennò tutti penseranno che stia parlando di un cantante country (Gus Van Zandt, questo veramente si chiama così)piuttosto che di un cineasta

 

Posta un commento

<< Home